In offerta!

L’INFINITO DAL COLLE DI BRUNATE

15,00 12,00

Poeti Lariani nello specchio del mito di Leopardi a Como a cura di Vincenzo Guarracino

Descrizione

Un’antologia di 89 poesie di autori e autrici del presente o di un passato più o meno recente, accomunate dal fatto di poter disporre dell’archetipo leopardiano come di un’eco, di un’eredità insospettabile eppure giacente, disponibile a ogni uso e abuso, in una sorta di più o meno casuale donazione catenaria, e al tempo stesso di poter fruire delle bellezze naturalistiche di un locus amoenus come il territorio lariano, ispiratore da sempre di suggestioni e pensieri. Come dire che ognuno il proprio “infinito”, in un siffatto contesto, se lo scrive alla propria maniera, con modalità e valenze differenti, affidandosi a estri e umori, giusto come diceva di sé e della propria poesia Leopardi, sempre “al presente”.

Vincenzo Guarracino è nato a Ceraso (SA) nel 1948 e vive a Como. Poeta, critico letterario e d’arte e traduttore. Da citare per la poesia Gli gnomi del verso, 1979, Dieci inverni, 1989, e Una visione elementare, 2005, e tra le traduzioni Carmi di Catullo,1986, Lirici greci, 1991, Poeti latini, 1993, Poeti greci, 2011, Poeti cristiani latini, 2017. Svolge attività critica, rivolta soprattutto a Verga e a Leopardi.
In particolare, per quanto riguarda Leopardi, è autore di una Guida alla lettura di Leopardi (1987, e 1998), dell’edizione critica dell’autografo comasco dell’Appressamento della morte (1816), del Diario del primo amore e altri scritti autobiografici (1998) e del Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl’Italiani (2021).
Oltre ciò, ha curato le antologie Caro Giacomo. Poeti e Pittori per Giacomo Leopardi (1998), Infinito Leopardi (1999), Il verso all’infinito. L’idillio leopardiano e i poeti italiani alla fine del Millennio (1999), Interminati spazi sovrumani silenzi. Un infinito commento: critici, filosofi e scrittori alla ricerca dell’Infinito di Leopardi (2001) e Giacomo Leopardi. Canti e Pensieri (2005).
Ha inoltre curato il carteggio Leopardi-Ranieri (Addio, anima mia, 2003 e in nuova edizione 2016), il romanzo di Antonio Ranieri, Ginevra o l’orfana della Nunziata (2006).
Nel 2010, ha pubblicato una biografia di Antonio Ranieri, Un nome venerato e caro. La vera storia di Antonio Ranieri oltre il mito del sodalizio con Leopardi.
Nel 2011, ha curato un’antologia della poesia leopardiana uscita in Spagna presso Pigmalión di Madrid, col titolo El infinito y otros cantos, e nel 2017 in Colombia, col titolo Cantos sueltos, nella traduzione di Ana María Pinedo López.

Informazioni aggiuntive

Autore

Vincenzo Guarracino

Formato

cm 14×20,5

ISBN

978-88-32141-08-5

Pagine

146